A Pisticci sequestrati 2 quintali di rame

Un dipendente di un istituto di vigilanza operante nella zona di Pisticci segnalava la presenza sospetta di sconosciuti nelle campagne adiacenti la strada provinciale che da località Pozzitello di Pisticci conduce al Comune di Craco Peschiera.poliziaRame

 

Tempestivamente si recava sul posto una unità della Squadra Volanti ed un equipaggio civetta del Commissariato, dove si raccoglievano ulteriori informazioni: l’operatore dell’Istituto di vigilanza privata riferiva di aver udito strane voci e di aver visto le tipiche luci riflesse dalle torce, addirittura in corrispondenza delle sommità dei pali di erogazione di energia elettrica. Il sopralluogo confermava i sospetti di un tentativo di furto di cavi aerei di rame nudo: si rinvenivano, riversi in terra, circa 800 metri di cavi di “oro rosso” – già debitamente sistemato e pronto per essere asportato – per un peso stimato di oltre 2 quintali ed un valore di circa 20.000 Euro. Sul posto si rinvenivano anche due scale in alluminio di lunghezza complessiva di 10 metri, ed un palo in legno di circa 5 metri che presentava all’apice una ingegnosa tronchese, al cui manico sinistro era stata collocata una corda per il relativo azionamento funzionale al taglio dei cavi aerei di rame. I servizi di controllo del territorio proseguono senza sosta e sono monitorati dall’‪‎osservatorio per il rame‬ in seno alla‪ direzione centrale anticrimine‬.
Quanto recuperato si sottoponeva, come prassi, a sequestro penale. 
(Questura Matera)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*