Bernalda: maxi sequestro di cannabis

Maxi sequestro a Bernalda

Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato ha messo in atto un maxi sequestro di cannabis (16 kg), traendo in arresto due uomini ritenuti responsabili delle coltivazione. Marjiuana BernaldaL’operazione “Carpe Diem”, è stata portata a termine dai militari della Polizia, Commissariato di Pisticci, diretto dal Commissario Gianni Albano, dopo un attività investigativa durata oltre un mese. Le indagini, si sono sviluppate attraverso accurate osservazioni, che hanno portato al rinvenimento in agro a Bernalda, precisamente in contrada Lumella, di piantagioni di cannabis, ben nascoste nella macchia mediterranea. Settimane di appostamenti da parte del personale della Polizia di Stato, hanno portato a cogliere sul fatto i coltivatori. Le dieci piante ritrovare, erano alte fino a 2 metri e pronte per la raccolta. Le piante con tutti gli arnesi usati per la coltivazione, sono stati posti sotto sequestro. Il peso delle piante, che sarebbero state portate ad essiccazione è stato stimato in circa 10 kg, per un valore sul mercato di 50 mila euro. I due arrestati, colti in flagranza, sono stati posti agli arresti domiciliari, convalidati dal Tribunale di Matera lo scorso 31 Agosto. Dovranno rispondere dell’accusa di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti con l’aggravante dell’ingente quantità.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*