Bonus Idrocarburi: fumata nera. Quarto accredito posticipato

In dubbio il quarto ed ultimo accredito sul bonus idrocarburi. card-idrocarburi1L’avviso giunge direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico, che ha inteso fare chiarezza comunicando che al momento i fondi non sono a disposizione e sopratutto che sarà data priorità al residuo del terzo accredito. La terza ricarica, infatti, a causa di alcune problematiche di carattere burocratico, a circa 3000 lucani non è stata corrisposta. Dunque, non appena il Ministero dell’Economia e Finanza renderà disponibili i 71,9 milioni, il Mise procederà a ripartirli per gli aventi diritto che attendono terzo e quarto accredito ed i 330 mila patentati ai quali spetta esclusivamente la quarta tranche. Dunque, sono da abrogare le ipotesi, che parlavano del quarto accredito già disponibile per la fine di Agosto. Con ogni probabilità, come afferma anche il Mise, si dovrà attendere quanto meno 2 mesi ancora. Il nuovo accredito spetterà ai maggiorenni patentati, entro il 31 Dicembre 2013. Come per tutti gli altri versamenti la somma di riferimento dell’accredito, sarà stabilità in base alla fascia di reddito: oltre 75.000, da 28.000 a 75.000 e al di sotto dei 28.000. Al momento il Mise non ha ancora comunicato l’ammontare del bonus per ogni fascia di reddito, appunto perchè ancora non si conoscono con esattezza l’emanazione del decreto interministeriale Mise-Mef che ripartirà la somma residua. Il decreto dovrebbe giungere per Novembre, con l’accredito del dovuto al Mise, che darà il via libera a Poste Italiane per completare le ricariche.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*