Comune Pisticci: risultati storici per il rione Dirupo

Nella seduta del 10 agosto u.s. il Consiglio Comunale ha adottato la variante urbanistica riguardante il Rione Dirupo. In buona sostanza, l’Amministrazione comunale, avendo come obiettivo finale la tutela e lo sviluppo del Rione, fissa delle regole urbanistiche orientate alla conservazione, recupero e valorizzazione di quelle tecniche, colori e materiali caratteristici dell’edilizia propria del Dirupo. 93c215c796Ed ecco che si punta sul bianco calce, sulle coperture mediante i tradizionali “coppi”, sugli infissi in legno verniciati nei colori tipici del verde o del marrone, sulla realizzazione di canne fumarie e comignoli esclusivamente secondo la tipologia tradizionale, solo per citare alcuni vincoli indicati nella variante. La variante urbanistica segue dunque ad un risultato storico già ottenuto dall’Amministrazione Di Trani, ovvero la Revoca del Decreto di trasferimento dell’abitato che gravava sullo storico Rione sin dal 1960 all’indomani dei noti eventi franosi verificatisi a Pisticci. La rimozione del citato vincolo urbanistico, che è stato uno dei principali impegni programmatici assunti dal Sindaco durante la campagna elettorale del 2011, giunge al termine di un’azione di forte pressing durata quasi 4 anni da parte dell’Amministrazione comunale che ottiene dunque uno straordinario risultato grazie alla caparbietà e costanza con cui sin dal principio ha inteso accogliere la sfida. D’altra parte lo sforzo profuso dall’Amministrazione comunale è stato riconosciuto anche con il premio ricevuto al Dirupo D’oro di qualche giorno fa che il Sindaco Di Trani ha accolto con enorme commozione e orgoglio. L’atto del Consiglio Comunale avvia, un processo di recupero e riqualificazione del centro storico di Pisticci partendo proprio dal Rione Dirupo che rappresenta l’essenza della storia della comunità. Si tratta di dare il via a un percorso che deve necessariamente coinvolgere tutte le istanze che hanno ampiamente dimostrato come sia possibile, con la partecipazione dal basso, contribuire a migliorare e rafforzare la condivisione di atti amministrativi nell’interesse della collettività. Consapevoli che si tratta di un punto di partenza che dovrà trovare riscontro in una progettazione più ampia, auspichiamo una collaborazione sempre più produttiva tra le istituzioni locali e le associazioni e i cittadini che sono stati capaci di offrire alla comunità pisticcese, e non solo, esempi di protagonismo che rappresentano una vera novità nel panorama dell’impegno civile.

Avv. Francesca Leone – Capogruppo Forum Democratico

Leave a comment

Your email address will not be published.


*