Minore spacciava droga in una casa famiglia

Nell’ambito dell’attenta attività di controllo che viene espletata quotidianamente dalla Polizia di Stato sulla fascia jonico-metapontina oltre che su tutto il territorio di questa provincia, due persone sono state recentemente denunciate all’Autorità giudiziaria,

La presentazione della seconda edizione della campagna educativa "Una Vita da Social", organizzata dalla Polizia di Stato davanti al Quirinale a Roma, 13 gennaio 2015. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

una per droga e l’altra a seguito di controlli eseguiti su strada. Un ragazzo di 17 anni, originario del Potentino e ospite fino a pochi giorni fa in una casa famiglia per minori in situazioni di disagio, è stato rintracciato dal personale del Commissariato di P.S. di Policoro presso una stazione di autobus mentre cercava di allontanarsi da quel centro.
Sottoposto a perquisizione personale, i poliziotti gli hanno trovato 3 grammi di marijuana nascosti all’interno della sua valigia.
Il giovane si era recato presso la struttura di accoglienza con la scusa di recuperare gli ultimi suoi effetti personali e qui aveva ceduto ad altri due minori della comunità della sostanza stupefacente dello stesso tipo, consegnata poi spontaneamente agli agenti dai ragazzi, che la detenevano all’interno dell’armadio della loro camera da letto.
Il diciassettenne è stato deferito a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Potenza mentre agli altri due ragazzi è stata contestata la violazione amministrativa per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale con segnalazione al Prefetto.
Nel corso delle attività di prevenzione e repressione dei comportamenti scorretti svolte su strada al fine di garantire la sicurezza della circolazione stradale, un uomo di 67 anni alla guida di un ciclomotore è stato fermato per un ordinario controllo.
L’uomo è risultato privo di patente di guida in quanto mai conseguita e il tagliando assicurativo del motorino esibito era falso.
L’uomo ha cercato di giustificarsi affermando di essere stato truffato dall’assicurazione, ma i puntuali accertamenti svolti dagli agenti hanno appurato che il contrassegno, il quale alla prima occhiata appariva perfettamente autentico, era stato invece abilmente falsificato.
L’uomo è stato pertanto denunciato all’Autorità giudiziaria mentre il mezzo e il falso documento assicurativo sono stati sottoposti a sequestro. (Comunicato Questura Matera)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*