“Modo armonico semplice” il lungometraggio di Salvatore Verde a Tursi

Sabato 1 Agosto prossimo a Tursi, alle ore 21 sarà proiettato nella centralissima piazza Maria SS. Di Anglona il film lungometraggio (Modo armonico semplice – l’asilo di un maestro) di Salvatore Verde. salvatore verdeL’evento è inserito nel cartellone delle manifestazioni dell’estate 2015 a Tursi.Tra i personaggi e interpreti oltre allo stesso autore, anche Anna Maia Ottomano e Gaetano Pipino, Aldo Mario Zaccone oltre ai genitori e bambini della scuola d’infanzia “Carmela Ayr” di Tursi (MT). La fotografia è di Michelangelo Tarasco, Montaggio di Pasquale Castello, i fonici di presa diretta Pasquale Castello e Francesco Iacovone. L’idea del film è nata partendo dalla certezza che la scuola d’infanzia, non ha molta probabilità di sopravvivere nella memoria dei bambini tant’è che essa (“lo scarabocchio necessario del sistema educativo e formativo”) definita da Salvatore Verde, “la scuola dell’amnesia retrogada”. Il film mostra quello che ci vincola come adulti: la capacita di ascolto, il valore della parola e l’esempio diretto, capisaldi di un’intramontabile pedagogia realistica e del fare e di amorevole rispetto verso i bambini. E’ la terza volta dopo il 2007 e il 2011 che il film viene proposto a Tursi, Salvatore Verde, esperto di storia locale, oltre che insegnante “tursitano”, della scuola d’infanzia, giornalista e autore di testi per il cinema e storia come “La diegesi filmica Lucana” e “Il cavaliere templare di Tursi”. La sinossi del film : in una scuola d’infanzia un po’ particolare, nel centro storico di un paese della Basilicata, dove solo l’essenziale non manca, le giornate trascorrono come sempre all’interno, con tante e varie attività. Un giorno, da parte dei bambini, arriva ai maestri un’impegnativa sollecitazione didattica: vogliono andare al di là del vicino burrone-precipizio a visitare un castello-convento abbandonato, semidistrutto e dalla inquietante nomea. Di fronte alla richiesta, gli insegnanti del modesto plesso monosezionale non sanno, né vogliono proporsi, ma poi dimenticano. In seguito, richiamati al “dovere” della parola data e dopo aver rassicurato le autorità e i genitori, i due docenti organizzano l’escursione circolare. I piccoli alunni e la coppia mista di maestri vivono, cosi, una giornata intensa. Terminata l’impegnativa esperienza, durante la quale conoscono relativamente anche i sacrifici per raggiungere un obiettivo, ritornano a scuola stanchi, ma visibilmente felici. La giornata termina e l’anno scolastico continua, ma si intuisce che qualcosa è cambiato positivamente, per tutti, almeno così ricorda il Maestro invecchiato, mentre si congeda dalla vita. Il film indipendente “Modo armonico semplice – L’asilo di un Maestro” scritto diretto e interpretato dallo stesso autore, ha ricevuto tantissimi riconoscimenti nazionali ed internazionali come ad esempio a Rapolano Terme : proiezione speciale e vincitore della “Goccia d’Oro” 2007; al Festival del Cinema Indipendente di Foggia : Vincitore del Primo Premio “Cinema & Scuola” 2007; al Festival “Lo Sguardo bifronte” di Roma 2007: vincitore del Premio “La Scuola Oltre”; al Festival 35 millimetri 2008 di Bitonto (BA) – proiezione speciale fuori concorso; Culture in Loco – Culture/Vulture 2008 : in concorso; Molise Cinema Film Festival 2008 : finalista nella sezione “Cinema e Scuola”; al Cortopalo Film Festival 2008 : proiezione speciale fori concorso.

Lino De Marsico

Leave a comment

Your email address will not be published.


*