Pesca: Pisticci uno degli attracchi sullo Jonio

La Regione Basilicata nell’ambito della misura 3.3 “Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca” ha stanziato circa 785 mila euro, per creare le strutture adatte al comparto pesca, paragonando il settore ad agricoltura, artigianato, industria e turismo. La somma finanziata dalla Regione, sarà ripartita tra quattro comuni dell’arco jonico: Policoro, Pisticci, Rotondella e Nova Siri. Gli amminsitratori locali e Braia alla firma dei fondi FepEntro il prossimo settembre sui litorali delle quattro cittadine, si procederà alla realizzazione di strutture idonee alla pesca. Il progetto è stato presentato nella sede regionale di Matera, dall’assessore alle politiche agricole Luca Braia, che ha consegnato le concessioni agli amministratori comunali. Il Comune di Pisticci era rappresentato dal vicesindaco Dott. Domenico Albano. A questo punto ognuno dei comuni dovrà individuare un punto strategico, approntare il progetto per partire entro Settembre. I progetti dovranno prevedere essenziali migliorie alle condizioni di sbarco, trattamento e magazzinaggio dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura. Inoltre, si dovrà migliorare la qualità delle strutture e dei servizi, con un impatto diretto sui costi di gestione, migliorare la sicurezza degli operatori di settore. Migliorie dovranno essere apportate per ciò che riguarda il deposito ed il trattamento degli scarti, con conseguente riduzione dei rigetti in mare. L’assessore Braia, ha ritenuto importante rimarcare come interventi di questo genere siano effettuati in una logica di sviluppo, tesa a sviluppare il numero degli occupati nel settore pesca lucano. Con questa forma di finanziamento, indubbiamente si andrà a fornire nuova linfa ad un settore ancora poco sviluppato nella regione Basilicata, che conta 120 tonnellate di pescato annuo.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*