Pisticci: informatizzazione sportello unico edilizia

PISTICCI è tra i primi Comuni della Provincia di MATERA a dotarsi del software per l’informatizzazione delle pratiche edilizie. Solo il 5% dei Comuni a livello nazionale si è fin d’ora dotato di questo innovativo sistema.

Il Sindaco e l’Assessore all’Urbanistica, in collaborazione con il Capo Servizio Urbanistica, nell’ambito delle attività istituzionali stanno completando il percorso finalizzato alla dematerializzazione delle varie attività di gestione del Settore dell’Edilizia. Comune_PisticciIn questa ottica dopo la istituzione giuridica dello Sportello Unico per l’Edilizia approvato con Delibera di Giunta Municipale n. 34 del 6/3/2015 congiuntamente al Regolamento disciplinante il funzionamento dello stesso e con il quale sono stati stabiliti i criteri e le modalità per la gestione di tutte le pratiche Edilizie da parte dei privati cittadini, con definizione precisa del Responsabile del Servizio di Cat. D3 con posizione organizzativa congiuntamente al Responsabile del procedimento, dei tempi, ecc. ecc.., si passa ora, operativamente, alla definizione dello Sportello Unico digitale per l’Edilizia (SUE), con innovativo software di gestione che consentirà una rapida informatizzazione di tutte le pratiche edilizie. L’introduzione di questo innovativo software dimostra che quella di Pisticci è un’Amministrazione dinamica e in grado di offrire risposte adeguate al mondo del lavoro, mondo in continua evoluzione e che produce ricchezza e stimolo. Il portale, appositamente e dettagliatamente progettato, sarà utilizzabile gratuitamente, da tutti i tecnici, già fra qualche mese, accedendo all’apposita area sul sito istituzionale del Comune di Pisticci (www.comune.pisticci.mt.it). L’informatizzazione entrerà a pieno regime presumibilmente dal 1° novembre 2015, quando non sarà più consentita la presentazione di pratiche edilizie in formato cartaceo. Il software realizzato contiene principalmente tutte le informazioni comunali che il cittadino/utente, per mezzo del professionista, deve necessariamente conoscere per la redazione della pratica (viario, tipi di intervento, ambito del Piano di Governo del Territorio,ecc.) e per il calcolo degli oneri suddivisi per Contributo di Costo di Costruzione e Oneri di Urbanizzazione. Inoltre sono presenti tutti i modelli personalizzati dall’Ufficio Tecnico per la stampa delle istanze edilizie (DIA, SCIA, PERMESSO A COSTRUIRE, AGIBILITA’,C.D.U.,ECC. ECC.). Una volta redatta la pratica, il professionista incaricato dal cittadino predisporrà i dati su supporto informatico, li firmerà digitalmente e li invierà telematicamente con posta elettronica certificata, senza dover più andare fisicamente in Comune. In tempo reale la localizzazione dell’immobile, sia preventivamente che dopo l’intervento oggetto della richiesta, sarà inserita nella planimetria generale del territorio comunale, in moda tale da avere la situazione aggiornata di tutti gli interventi nuovi presenti nel territorio. Il percorso di dematerializzazione dei documenti, garantirà, anche, una immediata consultazione e gestione di tutti gli strumenti di pianificazione progettando ed implementando la banca dati geografica digitale. Grazie a ciò, sarà possibile garantire il rilascio di certificati di destinazione urbanistica “ad horas”. Il progetto in questione si basa su un “Modello di gestione del Territorio” basato sull’architettura di un sofisticato Sistema Informativo Territoriale (SIT) capace di assicurare non solo i servizi client/server per ogni dipartimento o ufficio comunale ma anche servizi WEB per l’utente pubblico in maniera da assicurare la massima trasparenza ed efficienza su tutte le procedure amministrative dell’Ente. Alle applicazioni software in ambiente GIS del SIT, si affiancano le soluzioni WEB-BASED funzionali alla de materializzazione degli atti pubblici propri del Sevizio Urbanistica. Lo sportello verrà presentato nel corso di un incontro pubblico che si terrà prossimamente. Tale incontro servirà, anche, per condividere le procedure di accesso alla documentazione necessaria al fine del rilascio di autorizzazioni, nulla osta, pareri o atti di consenso comunque denominati e alla trasmissione telematica allo Sportello Unico di questi atti in un’ottica di semplificazione e innovazione tecnologica del settore pubblico, trasparenza e miglioramento dei rapporti delle istituzioni con i cittadini. Ci saranno vantaggi sia per i professionisti esterniche risparmieranno tempo evitando inutili code allo sportello e avranno la certezza di presentare i progetti con dati già validati dal software e quindi congrui al tipo di procedimento individuato;sia per il personale tecnico del Comune che ottimizzerà i tempi grazie alla completezza dei dati inseriti nei campi obbligati, evitando all’Ufficio successive richieste d’integrazione che allungano i normali tempi di attesa per il rilascio o l’accoglimento dell’istanza e riducendo i tempi d’istruttoria delle pratiche, che risulteranno complete formalmente e idonee agli interventi. L’utilizzo del portale, oltre a eliminare le code agli uffici, consentirà a ogni tecnico di verificare in qualsiasi momento, tramite una password, lo stato della pratica dei suoi clienti. Ciò permetterà di verificare in modo trasparente e corretto l’iter della pratica e gli uffici comunali si troveranno ad avere più tempo da dedicare anche ad altre funzioni. Pertanto a trarne vantaggio saranno l’Ufficio Tecnico, i professionisti esterni e soprattutto gli stessi cittadini/utenti. Si è certi che questo nuovo sistema di gestione delle pratiche edilizie verrà molto apprezzato dai cittadini e dai loro professionisti.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*