Rossana Florio: No a trivelle, si a “Mare di Matera 2019”

“Come abbiamo sostenuto in occasione della firma dell’intesa tra i sindaci che hanno costituito il Consorzio Metapontino per rilanciare l’offerta del turismo lungo la costa ionica, ogni programma di ricerca petrolifera nel mare Jonio è in antitesi con l’impegno dell’intero sistema delle autonomie del Metapontino a cui la Provincia di Matera ha dato il sostegno per puntare sulle risorse mare-spiagge-ambiente-beni culturali quale prospettiva di sviluppo”. Rossana_Florio-1508x706_cE’ il commento di Rossana Florio, consigliere della Provincia di Matera con delega alla viabilità e ai trasporti ribadendo “la netta opposizione alle ‘trivelle nello Jonio’ e l’adesione in qualità di rappresentante della Provincia di Matera e di consigliere comunale di Pisticci alle iniziative di protesta e mobilitazione promosse per la prossima settimana.
Non è possibile conciliare la perforazione di pozzi sulla terraferma e in mare con il modello di sviluppo eco-sostenibile che vogliamo realizzare. Un modello che, per quanto riguarda il Materano, punta in particolare sul turismo culturale. Il Rapporto Federculture presentato a Roma – aggiunge Florio – conferma che la difesa, la valorizzazione e il rilancio del patrimonio e delle attività culturali e artistiche sono operazioni essenziali da mettere in atto urgentemente per restituire il giusto valore alle istituzioni culturali e riportare le politiche culturali al centro degli interessi della società civile. La cultura, infatti, superandone la concezione come fenomeno di consumo e mero intrattenimento può e deve divenire il vero fattore in grado di risollevare la società dal declino morale e civile attuale, nel quale la progressiva perdita dei valori mina la pace e la convivenza civile. E se il turismo internazionale in Italia cresce, ma ad una velocità ridotta rispetto al resto d’Europa, in decisa e positiva controtendenza c’è Matera che – secondo quanto ha evidenziato Federculture – negli ultimi tre anni ha visto crescere i visitatori del 55% in virtu’ della candidatura a capitale europea della cultura. Per questo si rafforza il progetto dei sindaci del Metapontino che ruota intorno all’idea di fare del Metapontino ‘il mare di Matera 2019’, il primo mare per chi visita Matera, che di turisti ne attirerà sempre di più”.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*