Sviluppo professionale e territoriale a Senise, per il corso di aggiornamento per giornalisti

Il giornalismo turistico tra opportunità professionali e progetti di sviluppo del territorio”, è stato questo il tema del corso di aggiornamento professionale per giornalisti che si è tenuto a Senise all’interno di una location suggestiva come il complesso Francescano dell’anno 1270 (XIII Secolo). Promosso da “forMedia (Istituto per la formazione al Giornalismo e alla Comunicazione Multimediale) e dall’Associazione della Stampa di Basilicata, ha avuto come tema del seminario: “Il ruolo della comunicazione nello sviluppo turistico dei territori”. Il seminario è stato moderato dal Direttore di forMedia Angela Rosa, mentre il corso è stato tenuto da Isa Grassano, giornalista professionista, freelance, esperta di viaggi e turismo, di origine lucane, collaboratrice delle maggiori testate italiane, blog e siti di viaggi, oltre ad aver pubblicato da poco il libro “Il Viaggio con le amiche” edito da Newton Compton. Durante la giornata sono state raccontate le esperienze locali del nascente macro-attratore di Monte Cotugno con “Solares fondazione delle arti e il progetto della Magna Grecia” grazie alla presenza di Andrea Gambetta e Francesco Calderano, e del Volo dell’Aquila di San Costantino Albanese grazie ad Antonio Di Biase (Nuova Atlantide Soc. Coop s.r.l) e anche con la presenza dell’Azienda Agrituristica Fortunato che con i loro prodotti durante il buffet hanno deliziato il palato dei partecipanti. Promozione del Territorio e occasione professionale per giornalisti un alleanza indispensabile, senza comunicare il territorio, la gente non conosce e quindi non si genera turismo. Attraverso il racconto dei viaggiatori che per mestiere sono chiamati a tradurre in parole le emozioni di un esperienza, in luoghi spesso lontano e sconosciuti, e visti con occhi diversi. Entrare nel territorio, venire a contatto con la gente, in questo modo si fa scoprire tutto ciò che la Basilicata offre, al di là delle eccellenze che tutti già conoscono, un “Turismo esperienziale”, certo di nicchia, ma che da emozioni e crea intersesse. Sicuramente le difficoltà ci sono, però il compito di un giornalista, e soprattutto di un giornalista specializzato con il “Turismo” è quello di far emergere le cose belle, parlando anche delle criticità del territorio perché certo, non si possono nascondere, ma enfatizzando quello che l’aspetto bello e cercando di trasmettere quel sogno che la Basilicata offre in modo tale da invogliare il turista. Crederci molto nella Basilicata, perché la “Basilicata è una Bella Scoperta”.

Lino De Marsico

Leave a comment

Your email address will not be published.


*