Trivelle Jonio, PD Pisticci: No a ricerca ed estrazioni

“Non c’è sviluppo se la salute e la sicurezza delle persone e dell’ecosistema tutto non sono al centro di qualsiasi strategia di crescita. La sola idea di ispezionare il Mar Jonio per cercare idrocarburi mina fortemente l’equilibrio sociale, e come ha detto lo stesso assessore regionale Berlinguer nel corso dell’incontro che si è svolto alcuni giorni fa a Policoro, Rocco-Negro-pd-456x254la ricerca non è altro che l’attività prodromica alla perforazione e quindi alla coltivazione. Siamo contrari a qualsiasi ipotesi che vada in questa direzione anche perché abbiamo un’idea di sviluppo molto diversa e in sintonia con le peculiarità del nostro territorio. E questa nostra posizione la ribadiamo anche al segretario del Pd nazionale, nonché presidente del consiglio Matteo Renzi”, così in una nota diffusa alla stampa il segretario del Pd di Pisticci, Rocco Negro, a nome dell’intera sezione cittadina.
“Apprezziamo l’impegno dell’assessore regionale Aldo Berlinguer e del governatore Marcello Pittella, che come hanno detto in diverse circostanze, è opportuno mettere in campo tutte le strategie di protesta civile e quelle legali per opporci alle ispezioni in mare oltre a condurre il dialogo con le istituzioni preposte e con Bruxelles. Auspichiamo che il governatore si rivolga alla giustizia amministrativa (Tar, ndr) e si faccia promotore di un incontro con i governatori delle regioni Puglia e Calabria interessate dalla questione. Crediamo nello sviluppo compatibile con l’ambiente e la sicurezza delle persone e dell’ecosistema, siamo inoltre consapevoli del grosso contributo dato sinora dalla Basilicata in materia energetica e lo riteniamo più che sufficiente”. E, infine: “Riponiamo piena fiducia nelle potenzialità del nostro territorio che ha terra fertile destinata all’agricoltura più evoluta, e in questa direzione si sta facendo tantissimo, e ha mare e spiagge meravigliose per accogliere turisti. Non ci sono quindi altre ipotesi di rilancio economico diverse e le estrazioni, per l’impatto irreversibile che hanno sull’ambiente, sono del tutto inadeguate con le aspettative di tutti i residenti”.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*