Tutto pronto per il Making Art Festival 2015. A Marconia 7,8 e 9 agosto

L’arte e la musica del Making Art Festival  si sposano con i temi della nutrizione e della rigenerazione urbana attraverso laboratori, mostre, incontri e giochi, che compongono il calendario dell’edizione 2015, in programma dal 7 al 9 agosto, nella villa comunale di Marconia. Il format della manifestazione, che da 8 anni coniuga cultura e aggregazione sociale in una cornice di sostenibilità ambientale, resta invariato: le ore pomeridiane, dove troveranno spazio anche le attività per i bambini, saranno riservate agli ormai consolidati aperitivi culturali, cui seguiranno in serata i concerti e, a concludere, i dj set.  making_art_festival_2015
Ospiti musicali di punta dell’VIII edizione del MAF saranno Mery Fiore (8 agosto) – fresca della partecipazione al fortunato e affollato primo maggio tarantino e del titolo Best Arezzo Wave Band 2014 – e i Med Free Orkestra (9 agosto), ensemble di fiati accompagnata da un’energica sezione ritmica, che quest’anno ha portato il suo “pop rock balcanico mediterraneorientale” anche sul famoso palco di San Giovanni a Roma. I vincitori delle selezioni lucane dell’Arezzo Wave 2015, i materani Boost Da Beat, si esibiranno invece il 7 agosto, preceduti da una jam session di musicisti locali.
Gli aperitivi culturali rispecchieranno il concept dell’Expo 2015, che da maggio si interroga su come nutrire il pianeta, diviso tra chi muore di fame e chi di obesità. L’integrazione interculturale sulla via del gusto sarà al centro del primo degli incontri pomeridiani, in programma l’8 agosto, giornata dedicata anche alla presentazione di un innovativo progetto di auto-narrazione del territorio finalizzato alla promozione turistica integrata, in cui la tecnologia è al servizio dell’antropologia. Il 9 agosto, invece, si parlerà di sana alimentazione, tema che sarà affrontato nello stesso giorno anche nell’ambito del Maf Kids, lo spazio riservato ai più piccoli, i quali, attraverso attività ludico-educative, conosceranno meglio il mondo della frutta e della verdura.
Far riflettere tutti, grandi e piccini, sul modo in cui ciò che si mangia condiziona la salute è solo uno dei contributi che il MAF vuole dare alla battaglia contro la diffusione delle patologie tumorali. Fin dalla prima edizione, infatti, parte del ricavato della manifestazione viene devoluta all’AIRC (Associazione italiana per la Ricerca sul Cancro).
Il cibo ha colorato anche l’arte del MAF, che metterà in mostra le opere realizzate dagli allievi del laboratorio di pittura svoltosi nei mesi scorsi, ispirate al tema della nutrizione. L’inaugurazione dello spazio Maf Expo, prevista il 7 agosto, sarà preceduta dal laboratorio di arte partecipata “Imago” Arte Pubblica, un’occasione in cui gli artisti potranno progettare immagini per la valorizzazione degli spazi e del territorio.
L’attenzione al territorio caratterizzerà anche i tre appuntamenti Maf in Nature, in programma il 6, il 9 e il 16 agosto. L’esplorazione dell’area costiera e del paesaggio rurale sarà a cura delle guide autorizzate di Basilicata Explorer, che faranno scoprire ai partecipanti anche il nucleo originario di Marconia.
Per il secondo anno consecutivo, verrà consegnato il Premio Maf Cultura Sostenibile alle realtà che si sono distinte sul territorio per l’impegno a tutela dell’ambiente e della salute. Si replicheranno, inoltre, i laboratori di samba, tenuti dal maestro Marco Cafissi, batterista e percussionista di fama nell’ambito del brazilian-jazz, che dal 4 al 7 agosto preparerà i partecipanti all’esibizione di Samba Street Parade, in programma l’8 e il 9 agosto.
Il MAF è organizzato dall’associazione culturale Emanuele 11e72 di Marconia, da poco diventata anche Circolo Arci, con il patrocinio del Comune di Pisticci, in collaborazione con la Cooperativa sociale Anthos, Imbianchini di Bellezza, P-Stories, Pisticci città narrante, RadioRaptus, Lucanapa, MaMa – Mamme Attive di Marconia e in partenariato con Teknoservice. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.makingartfestival.it e sull’omonima pagina Facebook. (ComunicatoStampa)

Leave a comment

Your email address will not be published.


*